Alcune considerazioni sulle corde e il loro reale valore 26 Febbraio 2016 07:43

Approfittando della pausa natalizia, ho scorso le classifiche USRSA delle corde in mono/copoliestere più vendute attualmente sul mercato.

Mi sono domandato se le motivazioni alla base della preferenza di un modello, piuttosto che un altro, fossero oggettive (migliori materiali, prezzo, prestazioni) o legate ad altri fattori. Questi fattori possono essere: disponibilità nei negozi, moda, top player che dichiarano di usarle...

Grazie al supporto degli strumenti dell'Ing. Medri di Pro-T-One ho visionato le risposte che le corde più in voga del momento danno, se sottoposte ad esami di laboratorio approfonditi ed oggettivi.
I risultati sono stati in molti casi sorprendenti...

Visto che i dati di laboratorio non mi spiegavano il perché una corda costosa, con performance medie, avesse più successo di un altro modello, più performante e meno costoso; ho pensato che la maggior parte dei consumatori non avesse una sensibilità o tecnica tale dal "sentire" le differenti prestazioni dei vari armeggi.

Ho preso allora come riferimento i test sul campo del maggiore negozio on line di articoli per il tennis, ossia TennisWarehouse  USA. Il team di tester di TW è composto da giocatori che rappresentano molto bene il tennista "medio", ossia quello che "sposta" maggiormente i numeri nelle classifiche delle vendite di corde per tennis.

Anche i risultati delle prove sul campo pubblicati, quasi sempre in linea con le prove di laboratorio, non mi hanno dato la risposta che cercavo. Questa è stata la risposta al mio quesito da parte dell'Ing. Medri:

"Mi sembra evidente cha la soluzione ai nostri dubbi è ben chiara... Il mercato presenta una serie di prodotti senza alcuna certificazione e la percezione del giocatore è influenzata in modo preferenziale ed esclusivo da alcuni elementi sensoriali ed emotiviIl giocatore che sponsorizza il prodotto, il colore e il brand sono elementi essenziali per la collocazione del prodotto sul mercato e in modo parziale ma significativo, in tutto questo influiscono i pareri di alcuni “opinion leader” che in modo continuo e battente si muovono sui forum e sui social.

La cosa che mi viene da dire è che innanzitutto manca una base condivisa di giudizio ed un metro di paragone, anche a causa dei major brands che non fanno nulla in questa direzione, anche se la mia speranza con il tempo è quella di lavorare per creare una coscienza critica a riguardo.

Altro elemento è che nessun marchio propone dei test di certificazione o di valutazione seri e ripetibili da utilizzare per pubblicizzare e vendere il prodotto. Un'etichetta con i risultati dei test sulle confezioni non ci starebbe male!"

Assolutamente in linea con questo pensiero, abbiamo deciso di pubblicare le schede delle prove di laboratorio delle nostre corde, in modo che ci possa essere un dato oggettivo per motivare la scelta di un prodotto così importante per il nostro sport.

Ci auguriamo che anche le altre case, seguano il nostro esempio.

Nel frattempo potete leggere i test delle seguenti corde:

Buon tennis!